Nuovo Bando PSR - Sostenibilità alle aziende agricole

Nuovo Bando PSR 2014-2020 – Sostenibilità delle aziende agricole

E’ stato pubblicato il nuovo Bando PSR 2017 della Regione Piemonte relativo alla Misura 4 – Operazione 4.1.1 “Miglioramento del rendimento globale e della sostenibilità delle aziende agricole”.

La Regione Piemonte ha stanziato 22 milioni di Euro per l’erogazione di contributi per la realizzazione d’investimenti, con lo scopo di favorire l’adeguamento strutturale delle aziende agricole e di migliorarne la competitività. Possono accedere a tale finanziamento anche congiuntamente più aziende agricole.

Soggetti beneficiari: tutti gli imprenditori agricoli professionali, che siano “agricoltori attivi”, sia persone fisiche che persone giuridiche, singoli o associati.

Le domande possono essere presentate a partire dalla data del 18 luglio 2017 fino al termine ultimo del 23 ottobre 2017.
Queste devono prevenire esclusivamente in via telematica, attraverso l’apposito servizio online del sistema informativo agricolo piemontese “PSR 2014 – 2020 – Procedimenti”, pubblicato sul portale www.sistemapiemonte.it, all’interno della sezione “Agricoltura – Finanziamenti, contributi e certificazioni”.

Clicca qui per maggiori informazioni.

Articoli Correlati

Bando 2017

Bando 2017 – Piano Verde: un aiuto per le PMI

È stato pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione Piemonte n. 25, del 22 giugno 2017, il nuovo bando 2017 relativo alla concessione di contributi a favore di cooperative agricole e altre forme associate composte da almeno cinque imprenditori agricoli.

CHI PUÓ RICHIEDERE L’AIUTO. Possono beneficiare dell’aiuto le piccole e medie imprese (PMI) aventi sede operativa in Regione Piemonte, che siano condotte da cooperative agricole o da altre forme associate composte da almeno cinque imprenditori agricoli in possesso dei requisiti di cui l’articolo 1 commi 1 e 3 del D.Lgs. n. 99/2004, ed iscritte al Registro delle Imprese e che abbiano costituito il fascicolo aziendale, purché non rientranti nella categoria delle imprese in difficoltà.

SCOPO DEL BANDO. Lo scopo del bando è quello di concedere un prestito di conduzione, della durata massima di un anno, col fine di anticipare i capitali necessari per far fronte ai costi sostenuti nei cicli produttivi aziendali, in attesa dei conseguenti ricavi.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE. La domanda deve presentarsi attraverso l’utilizzo dei servizi online integrati nel sistema informativo agricolo piemontese (SIAP). La scansione della copia della domanda stampata dalla procedura, sottoscritta dal legale rappresentante, dovrà essere trasmessa tramite PEC al Settore Strutture delle Imprese Agricole ed Agroindustriali ed Energia Rinnovabile della Direzione Agricoltura entro sette giorni lavorativi dall’inoltro telematico (sistemagroindustriale@cert.regione.piemonte.it), insieme alla documentazione elencata all’interno del bando.

LA SCADENZA. Termine ultimo per la presentazione della domanda è previsto per la data il 31 dicembre 2017.

Scarica qui il bando ed i modelli necessari.

Articoli Correlati

Cibo

E’ USCITO IL BANDO PSR: MISURA 3.1.1 “Partecipazione a regimi di qualità”.

Il nuovo bando relativo al Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2014-2020 è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte n. 24, del 15 giugno 2017.

A CHI É RIVOLTO. Il bando è riservato agli agricoltori attivi singoli o loro associazioni nel caso di approccio collettivo, come specificato dal regolamento (UE) n. 1305 all’articolo 16 paragrafo 1 , che aderiscono per la prima volta ad almeno un regime di qualità tra quelli specificati al punto 4.3. (Condizioni di ammissibilità) dello stesso,  per un massimo di cinque anni consecutivi a partire da quello di prima partecipazione con iscrizione allo specifico sistema di controllo e liquidazione del contributo.

LE FINALITA’. Scopo della misura è quello di  valorizzare e rafforzare le produzioni di qualità, migliorando il loro posizionamento sui mercati, la competitività del settore agricolo, incrementando le opportunità di lavoro e contribuendo allo sviluppo delle zone rurali.

La partecipazione degli agricoltori ai regimi di qualità non solo migliora l’offerta ai consumatori e rafforza la competitività delle imprese agricole e agroalimentari, ma induce anche i produttori a integrarsi tra di loro e a dotarsi di regole comuni per garantire la qualità dei loro prodotti.

Naturalmente, la produzione di prodotti qualitativamente superiori comporta non solo il rispetto di vincoli ma anche il sostegno di spese aggiuntive; per tale motivo si rende necessario incentivare le aziende agricole alla partecipazione ai regimi di qualità attraverso il riconoscimento delle relative spese di adesione.

La dotazione finanziaria prevista per l’attuazione di questo bando è fissata in Euro 2.100.000.

LA SCADENZA. Il termine ultimo di adesione al bando è fissato per la data del 29 GIUGNO 2017, ore 23.59.59.

Scarica qui il bando.

Articoli Correlati