Terme di Acqui: incontro con il Presidente Ambrosini

Terme di Acqui: incontro con il Presidente Ambrosini

L’incontro con il Presidente del Cda delle terme, l’avvocato Stefano Ambrosini, richiesto dal sottoscritto in una precedente visita fatta presso il suo studio di Torino, è stato sicuramente significativo nell’ottica di una prima presa di contatto con i rappresentanti istituzionali della città e con i soggetti economici direttamente interessati al futuro del termalismo.

Il Presidente, professionista affermato a livello nazionale, ha dimostrato di essere pienamente entrato nel difficile compito che la Giunta regionale gli ha assegnato, illustrando con grande cortesia e franchezza quale sia lo stato attuale e soprattutto quali siano i possibili scenari legati alla procedura di privatizzazione della Società.
Intanto la recentissima assegnazione della gestione del Grand Hotel ad un gruppo affermato del settore turistico, rappresenta una boccata d’ossigeno non solo per le decine di dipendenti interessati ma per l’intero settore termale acquese. E in generale anche una buona notizia riguardo l’attrattiva delle nostre Terme.

Ambrosini, oltre ad alcuni accorgimenti organizzativi già attuati, intende ora avviare con decisione la fase preparatoria per arrivare al bando per la vendita delle quote.
Su questo punto fondamentale, il confronto è stato molto utile per le Istituzioni e per gli albergatori locali presenti, al fine di richiedere garanzie rispetto sia all’appetibilità del bando, sia alla qualità delle proposte di acquisto che dovranno assicurare il rilancio dell’attività termale attraverso un serio piano economico e strategico.

A questo proposito Ambrosini, oltre a concordare su questi intendimenti, non solo si è detto disponibile ma ha altresì richiesto a noi, ai soggetti economici, politici e sociali locali di farsi parte attiva nel contribuire a porre le basi affinché il territorio agevoli la ricerca di un valido soggetto che sappia attuare un valido progetto di sviluppo. La strada intrapresa è molto complicata ma quella di giovedì ritengo sia stata la prima tappa di un percorso in cui tutti dovranno fare la loro parte, a partire dalla politica, per ridare un difficile futuro prospero alle nostre Terme.

About Author

Connect with Me: